Gnocchi di polenta e Zucca con cipolle rosse e besciamella veg!

Sapevate che esistono almeno 50 varietà di zucca con gusti e fibrosità differenti? Non tutte sono edibili , ma l’agriturismo di Mantova, la città per eccellenza della zucca, ci da ottime indicazioni per identificare i differenti tipi per poter scegliere quelle più dolci, o più fibrose a seconda vogliamo preparare dolci o ricette salate! Qui trovate il file.

Dal punto di vista nutrizionale la zucca contiene due preziose vitamine: la vitamina K e la vitamina A, entrambe sostanze liposolubili, ossia vengono assorbite solo se veicolate da qualcosa di grasso, come l’olio.
Attenzione però! Se avete una predisposizione alle emorragie perché avete un sangue che ha difficoltà a coagulare o soffrite di cicli mestruali abbondanti è meglio assumere la zucca cotta in olio extra vergine di oliva, per sfruttare le proprietà  pro-coagulanti della vitamina K.
Al contrario se soffrite di patologie cardiovascolari o ipercolesterolemia, la zucca andrà cotta senza olio, in modo da non assorbire la vitamina K.

Per il suo colore allegro, il sapore dolce, la zucca è spesso molto amata dai più piccoli: perfetta per preparare gnocchi, vellutate ,ravioli colorati. La zucca ha inoltre proprietà sedative, un motivo in più per proporla ai bambini iperattivi!

Oggi voglio proporvi una ricetta perfetta per un pranzo domenicale…!

Gnocchi di polenta e zucca con cipolle rosse e besciamella veg

Ingredienti per 2 persone:
– 300 g di zucca pulita
– 200 g polenta
– 1 cucchiaino abbondante di sale marino (integrale)
– 1 L d’acqua

Per le cipolle
-200 g cipolle rosse
– 1 presa di sale marino (integrale)
– 1 cucchiaio di olio E.V.O.

Per la besciamella
-400 ml di latte di soia bio o avena
-70-80 g olio di girasole o mais
– 1 cucchiaio e ½  di farina di tipo 1  o 2
– 1 cucchiaino scarso di sale marino (integrale)
– noce moscata a piacere

Esiste un sistema comodissimo per cuocere la polenta senza stare davanti ai fornelli a mescolare!

Procedimento:
-Metti l’acqua a scaldare sul fuoco, usando una pentola che possa andare in forno, ossia senza parti in plastica (manici)
-Taglia la zucca a cubetti piccoli e quando l’acqua bolle aggiungi il sale e la zucca. Appena riprende il bollore, aggiungi a pioggia la polenta, mescolando con una frusta, lascia cuocere mescolando qualchhe minuto finchè non addensa.
– A questo punto copri la pentola con un foglio di alluminio, facendo un buchino al centro e trasferisci in forno a 180° per 40 minuti circa
– A questo punto prepariamo le cipolle: pulirle e tagliarle a pezzettini quindi fatele rosolare in padella con olio e sale per qualche minuto. Aggiungi un po’ d’acqua e fai stufare con coperchio finchè saranno tenere.
– Quando la polenta è pronta tira fuori dal forno e lascia raffreddare finchè non si “indurisce”. A questo punto estrai delicatamente la polenta dalla pentola e poggiala su un piano da lavoro.

Ora dovremmo preparare degli gnocchi alti circa 1 cm o poco più.
 A seconda del diametro della pentola che hai usato per cuocere la polenta otterrai un certo spessore di polenta: se è molto alta, tagliala in due così da ottenere degli gnocchi non troppo spessi.
– Per ritagliare gli gnocchi si può usare una tazzina da caffè non troppo larga.
 Lo “scarto” della polenta, dopo averla tagliata, si può conservare da rosolare in padella antiaderente il giorno dopo.
– La besciamella la prepariamo all’ultimo così che ci rimanga morbida: scaldare il latte in un pentolino, aggiungi il sale e la noce moscata.
-Nel frattempo stempera la farina con l’olio in modo da ottenere una pastella.
– Quando il latte bolle, aggiungi la pastella mescolando con una frusta e lascia cuocere per 1 minuto mescolando, finchè addensa bene.
– Prepara ora una pirofila unta d’olio in cui porremo un primo strato con poco meno della metà della besciamella. Disponi poi gli gnocchi aggiungendo un po’ d cipolle e poi prosegui con altri gnocchi, mettendoli leggermente inclinati, come si fa con gli gnocchi alla romana, e così via. Alla fine aggiungi il resto della besciamella.
-Metti in forno per 20’ a 170-180°.

Vista la ricchezza degli ingredienti di questo piatto , vi suggerirei di abbinare un’ insalata o un pinzimonio di verdura cruda, e di armonizzare la cena di conseguenza! 😉
Scegliete per esempio un pesce azzurro al forno o in padella con un bel contorno di verdure a foglia verde, oppure una vellutata di sedano rapa, carote  e curcuma con del buon pane di segale!


vitamina k, zucca

NUTRIZIONE FUNZIONALE E DI REGOLAZIONE

Contatti

Bologna
Via Giuseppe Mazzini n°53

Messina
SS113 dir Spartà
Via La Farina n°91

info@melosgrano.it

tel: +39 375 531 6040


MeloSgrano di Enrica Rotondo
P.Iva: 03769761200 | ONB: AA_081365 | Privacy Policy